Search
  • infoluciapolidoril

MUTUO E/O AFFITTO


Conviene comprare casa oggi? Meglio il mutuo o l’affitto?

Lavorando in questo settore come consulente immobiliare, molte sono le domande che ricevo riguardanti la possibilità di scelta più conveniente tra mutuo e affitto.

In tanti si chiedono se valga la pena di acquistare un immobile, e quale tipologia comprare, ma soprattutto se il mercato immobiliare veda più vantaggioso pagare un affitto, rispetto all’acquisto di un immobile.

Bene, le risposte sono tante, perché dipende soprattutto da quale sia l’intenzione che spinge ad accendere un mutuo o pagare un affitto.

Cosa conviene?

Le situazioni di partenza e gli obiettivi: differenze che fanno il mercato immobiliare

Il significato della parola “comprare immobili con un mutuo”, non è uguale per tutti. Si possono verificare diverse condizioni:

  • acquistare un appartamento da destinare a propria abitazione

  • fare un investimento pensando di ricavarne un reddito fisso o variabile

  • acquistare la prima casa

  • acquistare una seconda casa in zone turistiche

  • acquistare una seconda casa per investire

  • comprare una casa più grande

  • ridimensionarsi in una casa più piccola.

Chi vuole comprare una seconda casa per investire o una seconda casa in zone turistiche per trascorrere le vacanze, o ancora chi vuole comprare un ufficio o un negozio o una attività e pensare quindi al proprio futuro lavorativo.

A seconda dei casi, chiaramente, le esigenze cambiano e cambiano anche le risposte a questa domanda.

Il costo degli immobili

Da qualche anno, il prezzo degli immobili è in calo e in un solo anno, da gennaio 2014 a gennaio 2015, il costo immobiliare al metro quadro è calato del 5,99%.

Per chi possiede le somme disponibili, questo è un ottimo momento per acquistare immobili a prezzi bassi, con investimenti convenienti.

È consigliabile acquistare una casa sia come prima casa abitativa, sia casa per le vacanze o un’altra abitazione da mettere a reddito.

Per chi non dispone dell’intera cifra, si può fare un investimento tramite l’accensione di un mutuo, presso gli istituti di credito.

Se si vuole acquistare una casa e non si posseggono le necessarie risorse finanziarie, quindi, è fondamentale rivolgersi preventivamente all’Istituto di credito per capire a quanto ammonta l’importo finanziabile. Una volta individuato l’immobile che abbia un valore commisurato a tale importo, si devono anche calcolare le spese che si sostengono nell’acquisto casa come le spese notarili, i tributi immobiliari, e altri costi.

Vendita e acquisto casa conseguenti

Per chi vuole vendere casa per riacquistarne un’altra, il consiglio del consulente è quello di non impegnarsi nell’acquisto fino quando non si è venduto.

I tempi per la vendita, infatti, sono molto lunghi e non si è completamente sicuri della cifra che si realizzerà. Pur essendoci un valore presunto di mercato per l’immobile, il suo prezzo e ricavo potrebbero subire variazioni – sia in difetto sia in eccesso.

Per questo motivo, è più prudente avere la certezza della quantità di denaro disponibile per l’acquisto, una volta effettuata la vendita – si potrà anche calcolare il tempo in cui avverrà tale disponibilità. Impegnarsi in un acquisto immobiliare prima della vendita, è una scelta che prevede molti rischi.

Cosa conviene fare: rimanere in affitto oppure accendere un mutuo?

Provo a fornire vantaggi e svantaggi.

Vantaggi

L’immobile è di proprietà, una volta terminate le rate.

Una volta estinto il mutuo, avrete a disposizione un importo mensile ampio.

Pagando l’affitto, il denaro è totalmente “perso”.

Le locazioni, in termini percentuali, sono scese in modo minore dei prezzi di compravendita degli immobili.

Una casa di proprietà consente di ristrutturare l’immobile a vostro piacimento.

Svantaggi

Le imposte sulla casa sono presenti a vostro carico, anche se, di fatto, si deve pagare ogni rata alla banca.

0 views0 comments

Recent Posts

See All