Confronta

Mercato Immobiliare e COVID-19 cosa succederà?

 

 

In tanti mi state chiedendo cosa succederà nel mercato immobiliare dopo il Covid-19.

I prezzi delle case scenderanno notevolmente? e nelle locazioni cosa succederà? ci saranno rischi sui canoni?

E’ utile guardare alla realtà con spirito positivo.

Il punto di partenza è ciò che succederà nei prossimi mesi nell’economia reale.

Il mercato Immobiliare va di pari passo con l’economia.

È un mercato economico ed ha bisogno di flussi di denaro per poter operare.

Fare previsioni oggi, in piena emergenza, non è semplice.

Possiamo solo ragionare obiettivamente, prendendo spunto dalla realtà dei fatti, e costruire ipotesi su come evolverà il mercato immobiliare nei prossimi mesi.

Allora il mercato immobiliare ne risentirà?

Si, certo, ne risentirà ma non ci sarà il crollo del mercato immobiliare.

Questo perché da noi non c’è stato un boom economico, ossia, non avevamo un mercato immobiliare florido come in altri paesi, perché non c’era una crescita economica.

Allora cosa succederà?

Intanto bisogna dire che le variazioni saranno diverse da regione a regione. Al nord una ripresa del mercato immobiliare negli anni addietro è avvenuta, nel Lazio no.

Il mercato immobiliare risentirà quindi di questa Pandemia: ci saranno un numero consistente di compravendite in meno.

Il calo, però, non sarà uguale in tutte le regioni d’Italia e non sarà per tutti i tipi di immobili; soprattutto il calo non sarà drastico e immediato per tutto.

Un altro mito da sfatare è che il mercato immobiliare, a differenza del mercato finanziario è molto lento. La notizia della diffusione del Covid-19, ha provocato, il giorno dopo, un crollo del mercato finanziario.

Non sarà così con il mercato immobiliare.

La percezione che le persone hanno del valore degli immobili è che questi salgono e scendono rapidamente.

In realtà, se ci guardiamo indietro, notiamo che il mercato immobiliare ha avuto un calo dei prezzi, e ciò si è verificato in maniera lenta e graduale negli anni.

Il mercato immobiliare è lento rispetto al mercato finanziario, le variabili che determinano il valore delle case sono tante, quindi avremo situazioni differenti in base al tipo di immobile, la sua destinazione d’uso, la sua ubicazione, il suo stato e il suo contesto, da regione a regione. Sarà comunque un processo graduale e non immediato.

Oggi è prematuro fare numeri e molto dipenderà da come ripartiremo, ossia, da come evolverà l’economia, non solo in Italia ma in tutto il mondo

Mentre da un lato ci sono condizioni favorevoli per acquistare una casa (prodotti finanziari molto bassi, prezzi delle case molto convenienti rispetto agli anni precedenti, numero di immobili presenti sul mercato superiore rispetto agli anni passati.), dall’altro lato il mondo del lavoro è rimasto molto indietro (stipendi bassi per tutti e ancora un tasso di disoccupazione alto).

Bisognerà attendere in che modo le istituzioni decideranno di intervenire, se attueranno  politiche economiche in grado di aiutare le imprese e incentivare l’occupazione, per una ripresa economica degna di un paese, l’Italia, che non ha nulla da invidiare al mondo intero.

 

Buona ripartenza a tutti.

 

 

 

 

Correlati

Residenza o Domicilio ?

  Residenza e domicilio, spesso ci confondiamo, a volte non conosciamo la...

Continua a leggere

RIPARTIRE CON EMPATIA

  Si fa un gran parlare  di “Empatia”: “Ci vuole empatia nelle relazioni”,...

Continua a leggere

Quali strategie dopo il Covid_19

  La lunga crisi del 2008 e la sua controversa evoluzione, hanno segnato una netta...

Continua a leggere